Bike-sharing a Mazara

  |   Source

*Sottotitolo: perché non funzionerà*.

Il Comune di Mazara del Vallo ha acquistato 90 biciclette e 9 ciclo-posteggi ("rastrelliere''), da affidare in gestione a 9 aziende operanti sul territorio mazarese. Fin qui, tutto bene.

Il problema nasce nel momento in cui il Comune detta le regole del servizio. Ogni azienda avrà in concessione 10 biciclette ed 1 ciclo-posteggio. Ogni bicicletta viene concessa al costo di 3,00€ al mese (il ciclo-posteggio è in comodato d'uso gratuito); e potranno essere noleggiate ad un prezzo massimo di 0,30€/ora.

Facciamo due conti.

Per ammortizzare la spesa della concessione (30€/mese), quindi senza alcun guadagno, ci vorrebbero 100 ore di noleggio mensile. Che vuol dire 3 ore circa al giorno. Con questo però ci paghi solo la concessione.

Supponiamo allora che noleggi per un'ora al giorno tutte e 10 le biciclette: sono 3€ giornalieri, 90€/mese. Ci paghi la concessione, e con i restanti 60€ ci fai ben poco; non ci puoi campare, né pagarci le bollette, né pagarci qualcuno.

Giochiamo un po' con i numeri allora, e vediamo il guadagno netto mensile per ore di noleggio giornaliere:

Ore

Guadagno €

20

150

40

330

60

510

Solo con 60 ore giornaliere di noleggio (6 ore per ognuna delle 10 biciclette!) si arriva ad un guadagno ragionevole, che però basta a malapena per pagarci le bollette e l'eventuale affitto.

E se ad attuare questo servizio fosse un'azienda già costituita, e ci fosse bisogno di una persona appositamente preposta? Non la si può pagare meno di 500€/mese. Quindi i numeri di cui sopra sarebbero destinati a salire.

Chiedendomi se i miei fossero calcoli sbagliati, mi sono guardato in giro, e...

  • ATAC Roma fa pagare 0,50€ ogni mezz'ora per il servizio di bike-sharing;
  • A Milano si paga un abbonamento giornaliero di 2,50€, con i primi 30 minuti gratuiti, dopo 0,50€ ogni 30 minuti (o frazione) fino a 2 ore, superate le 2 ore, 2€ ogni ora o frazione (ci sono altri abbonamenti che alla lunga risultano più economici, settimanale e annuale, ma non c'interessano).

Questi sono prezzi credo abbordabili per il cittadino (soprattutto quelli di Roma!), e sostenibili per un'azienda interessata. Con i prezzi proposti dal Comune, invece, bisognerebbe avere un flusso altissimo e continuo di turisti, e un'alta percentuale di questi noleggiare le bici. Cosa che, purtroppo, Mazara non ha al momento.

È sicuramente un'iniziativa lodevole, che però, mi spiace dire, è stata progettata malissimo.

Comments powered by Disqus
Contents © 2013 David Paleino - Powered by Nikola